A LEROY MERLIN NON PIACE MUSSOLINI (E LO ELIMINA DA TUTTI I PUNTI VENDITA!)

.

Il post di ieri sulle mattonelle raffiguranti Mussolini in vendita da Leroy Merlin ha scatenato un pandemonio e sinceramente mi ha fornito alcuni spunti di riflessione inaspettati.
E si... perchè un tema delicato come il Fascismo è davvero un qualcosa che ancora dopo decenni ha trovato una "pace storica" condivisa da tutti.
C'è un fatto innegabile... Mussolini e il fascismo godono di un seguito imbarazzante.
Ho difficoltà a spiegarmi una cosa del genere... perchè io vedo solo le ombre di quel periodo storico e del suo protagonista e non percepisco alcun barlume di luce nel Duce.
Dall'altra parte c'è una gran parte della società che memore e consapevole di quello che è stato il fascismo, come me, non ammette che la figura di Mussolini venga normalizzata dimeticando i milioni di morti, la sofferenza...la povertà, gli stenti che il passaggio di Mussolini nella storia ha portato con se.

E' innegabile anche il fatto (...e sento il dovere di dirlo) che l'ammirazione verso la figura di Mussolini è inversamente proporzionale al grado di cultura .
Più l'ignoranza la fa da padrone più l'oblio facilita la passione verso il Duce... diversamente laddove uno ha compreso e approfondito grazie al bene dell'intelletto tutti gli aspetti del Fascismo porta con se un retaggio di "paura" e di nobile antagonismo verso questa "sciagura storica".
Mi ha sconfortato sentir dire..." ma dai che vuoi che sia..."
Perchè è su questa noncuranza che si pongono le basi di un pericoloso ritorno.
Non dimentichiamo mai.
I rastrellamenti... le camere a gas.... e i milioni di ragazzi che sono stati mandati al macello.

Di mio voglio esprimere tutta la mia gratitudine nei confronti di Leroy Merlin che ha preso la decisione saggia e coraggiosa di eliminare le mattonelle con Mussolini dai suoi punti vendita.
Il tutto, mi hanno assicurato, è stato caudato da un equivoco perchè nell'ordine non vi era alcun riferimento alla presenza di Mussolini tra i "grandi" del '900.
Oltre ad una splendida telefonata Leroy Merin mi ha mandato una mail che vi giro per testimoniare il loro disappunto per quanto accaduto:

"Egregio Signor S.,
in merito alla sua segnalazione, la preghiamo di accettare le nostre più sentite scuse.
Comprendiamo il fastidio che possa aver provato e le confermiamo che abbiamo immediatamente provveduto al ritiro del prodotto in questione.
Il punto vendita Leroy Merlin di Romanina ha ricevuto dal fornitore l’intero ordine di mattonelle miste, che prevedevano numerose varianti (personaggi e frasi celebri), e lo ha messo a scaffale senza la cura che normalmente contraddistingue i nostri collaboratori nell’allestimento delle oltre 40.000 referenze disponibili presso i nostri punti vendita.

Nel ringraziarla per il prezioso aiuto, le rinnoviamo il nostro impegno a prestare ancor più attenzione a questo tipo di situazioni.
Cordialmente
C. M. - Direttore Risorse Umane Leroy Merlin"


Credo che questa posizione netta e decisa faccia davvero onore al gruppo Leroy Merlin che ha compreso la delicatezza dell'accaduto in TUTTE le sue sfaccettature.
ora quando andrò a comprare l'ennesimo baratto lo di vernice sarò orgoglioso di farlo in un posto come Leroy Merlin!!!

7 comments:

  1. Come volevasi dimostrare. Le mattonelle non significavano niente. Figuriamoci se Leroy Merlin si espone a polemiche per due mattonelle del cavolo! Le venderanno su qualche bancarella magari a prezzi maggiorati. Fortuna che questa diatriba resterà circoscritta se no potresti sortire addirittura l'effetto boomerang e cioè che quelli a cui piace Mussolini e ci sono (come ci sono quelli che rimpiangono Stalin) le produrrebbero su scala industriale e le venderebbero pure!

    ReplyDelete
  2. Questo è quello che volevo dire nell'altro commento con l'esercitare il nostro potere di consumatori ed è quello che normalmente accade nelle altre nazioni dove certe cose non vengono liquidate con "ma che vuoi che sia" "che male può fare una frase".
    Un grazie a te per averlo segnalato e Un grazie all'azienda Leroy Merlin per come si è comportata in questa situazione.

    PS. sul fascismo e Mussolini hai centrato il punto è una questione di non conoscenza, moltissimi non sanno che Mussolini e il governo fascista si è comportato come quello del terzo reich nel'eliminazione degli avversari politici nelle guerre di colonizzazione e conquista in Africa del nord e nella ex Yugoslavia istituendo veri e propri campi di concentramento come quelli della Germania al punto che lo stesso Hitler si ispirò alla politica di Mussolini.

    ReplyDelete
    Replies
    1. grazie Loran per il sostegno!
      e' verissimo ne parlavo poco fa con un'amica... in altri paesi certe quete questioni non passerebbero in cavalleria.In Inghirlterra o in America cose come queste possono davvero creare uno "scandalo".

      io ho fatto il mio...
      E sono molto orgoglioso.

      Il problema del fascismo è proprio quello, si.... non si studia...non si sa...
      Ora ci sono bellissime trasmissioni tv come LA GRANDE STORIA che davvero fa impressione guardare.
      C'è da rimanere senza fiato per l'orrore e per la distruzione che Hitler e Mussolini hanno creato e portato nel secolo scorso.
      E le immagini e i filmati sono emglio dei "freddi" libri di scuola.
      La scuol...a tro capitolo dolente!!!!
      Si passano anni a studiare gli Assiri i Babilonesi... i romani antichi e poi arrivi in quinto ch come me fai la seconda querra modiale in una settimana a giugno.
      Uno scandalo...e giurerei che non è solo un caso!

      Delete
  3. adesso ti meriti uno sconto speciale ;).

    keru

    ReplyDelete
  4. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
  5. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
  6. commento anonimo cancellato perchè conteneva un numero di telefono privato

    ReplyDelete