BUONA FESTA DELLA GRANDE MADRE A TUTTI !

Vi siete mai chiesto perchè a Pasqua ci si regala delle uova e si confezionino come dolci delle colombe?
Bhe io si...ed inoltre mi sono sempre chiesto:"perchè la Pasqua non viene festeggiata assieme alla Pasqua ebraica che dovrebbe essere la sua collocazione naturale,visto che Gesu' venne crocefisso proprio in occasione della Pasqua ebraica?"
Il giorno della Pasqua viene fissato di anno in anno nella domenica successiva al primo plenilunio successivo all'Equinozio di Primavera...vi siete mai chiesti perchè?
Bene,ora vi spiego tutte queste cose!

La festività della Pasqua è andata a sostituire una festa pagana molto importante,quella ancestrale della "GRANDE MADRE",che cadeva appunto nei giorni dell'equinozio di primavera. La grande dea che tutto creo' è simbolo di fertilità,amore e creatività!
Nei secoli venne identificata con varie figure,da Astarte a Cibele da Afrodite e Venere ad Iside, e ci sono tracce del suo culto fin dai primi manufatti umani trovati.

Vediamo un po' la vicenda della grande madre.
In principio la grande Dea emerse nuda dal Chaos (così come nacque Afrodie...).
Non trovando nulla ove posare i piedi, divise il mare dal cielo (come il Dio della Genesi) e intrecciò sola una danza sulle onde (tutto e' vibrazione come narra la tradizione religiosa indiana). Danzando si diresse verso sud e il vento che turbinava alle sue spalle le parve qualcosa di nuovo e di distinto, pensò allora di cominciare l’opera della creazione: si voltò all’improvviso, afferrò il vento del nord e lo sfregò tra le sue mani finché apparve un enorme serpente.
La Dea danzava accaldata, danzava con ritmo sempre più selvaggio e il serpente, acceso dal desiderio, l’avvinghiò nelle sue spire e si unì a lei.
Volando a pelo dell’acqua
(" e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque"- Genesi) la Dea assunse forma di colomba (che dolce si mangia in questi giorni?) e poi , a tempo debito, depose l’uovo cosmico (...devo aggiungere altro?).
Ordinò allora al serpente di avvolgere l’uovo per sette volte (i sette giorni della creazione?): il guscio si dischiuse e ne uscirono tutte le cose esistenti. Ma ben presto il serpente si vantò d’essere egli stesso il creatore (..ricorda molto il serpente dell'Eden,che tentò Eva) e irritò così la grande Madre che lo relegò nelle buie caverne (ricorda sempre la Genesi e l'immagine classica della Madonna immacolata,che schiaccia un serpente).

Dea creatrice che ha dato origine all’intero universo senza bisogno di intervento maschile, vergine inviolata e tuttavia madre degli dei. La grande dea si manifestava nella dura sostanza della roccia e si riteneva fosse caduta dal cielo sotto forma di una Pietra nera (mi ricorda il monolite nero di "2001 odissa nello spazio" ,e la "pietra nera" adorata alla Mecca-grazie Byb-).

Rimane la domanda:"perche' la chiesa Cattolica si è appropriata delle festività pagane?non si puo' fare una vita sua e delle feste sue?"
Le ragioni sono molte e profonde...innanzi tutto per cancellarle,poi perchè sapeva che in quelle date è presente una energia diversa....forte...unica...che ovviamente loro conoscono ed usano!

Ora sapete della colomba e dell' uovo...non di cioccolato ma cosmico.
Cercando in rete Cibele e Astarte troverete le fonti.

Buona Pasqua a tutti !!!

16 comments:

  1. pietra nera caduta dal cielo?
    più che il monolito nero, mi ricorda vagamente il motivo per cui la mecca è città sacra.

    ReplyDelete
  2. cavolo hai ragione!...
    lo scrico subito....GRAZIE!!!!

    ReplyDelete
  3. Le feste pagane sonostate recilcate tutte dala chiesa, vedi natale, 2 novembre ecc
    Perchè come si chia il cristianesimo è nato sulle basi della vecchia religione (in cui si credevano in più Dei) La chiesa è nata dalla politica, una mossa astuta per tenere la popolazione sottocontrollo ;)

    ReplyDelete
  4. Quest'articolo mi sembra la scoperta dell'acqua calda.Lo sanno tutti che le feste cattoliche coincidono con le date di feste pagane. Ebbene, che problema c'è? è vietato? E' motivo di scandalo? Forse è solo un pretesto per attaccare una religione...un pretesto molto stupido, fra l'altro. Ognuno è libero o meno di credere in qualcosa, ma anche se non condivide un pensiero o un'usanza non è legittimato a bollarla come falsa, a meno che non ne abbia prove inconfutabili. Quando qualcuno dimostrerà che Dio non esiste allora se ne potrà parlare....fino a quel momento che fate silenzio....perché è meglio stare zitti e dare l'impressione di essere scemi che aprire bocca per darne conferma.

    ReplyDelete
  5. caro anonimo....non hai capito una cippa lippa!
    ...IO CREDO IN DIO...molto piu' di quanto tu possa credere...la religione...qualunque sia,allontana da dio con i suoi dogmi e le sue regole!
    inoltre ...sei sicuro che tutti sappiano le cose che ho scritto?

    ReplyDelete
  6. Io invece non credo in alcun Dio e mi sento estremamente in diritto di criticare :D soprattutto la religione cattolica... la più grande bufala mai costruita! mi chiedo quanti preti credono veramente nelle puttanate che raccontano ogni giorno! mah!

    ReplyDelete
  7. Come no,lo sanno tutti che le feste cattoliche coincidono con le feste pagane. Lo insegnano anche al catechismo! Domandalo al più bizzoco, che conosci sicuramente, se lo sa.

    E tu, quali sono le prove inconfutabili di tutte le cose in cui credi, se consideri che sono cose scritte migliaia di anni fa e che non hai mai avuto la possibilità di leggerne il VERO contenuto, a parte quello che la Chiesa ti ha fatto credere forzatamente?

    Non sono ateo, ma provamelo tu che Dio esiste se ci riesci. Io credo nella Natura e nelle cose che vedo e percepisco; se Dio è Natura, allora credo in Dio.

    giopet

    ReplyDelete
  8. LA WANDA LE TUE SONO PAROLE SANTE ED ISPIRATE ...AMEN!!!!!!

    GIOPET...il tuo commento è bellissimo...sensato oggettivo e veritiero!...non avrei saputo esprimermi meglio!

    Anche mia zia lo sa che le feste cattoliche sono ricalcate sulle festività romane e pagane!!!!!!...no?...

    ReplyDelete
  9. Anche se lo sanno tutti o non lo sa nessuno non vedo cosa ci sia di male a ribadirlo...a informare coloro che non lo sanno...quella di"anonimo"(non a caso sicuramente)è la dimostrazione dell'intolleranza cattolica che dai secoli dei secoli regna sovrana e purtroppo ancora oggi si permette di voler zittire chi la pensa diversamente da essa ed ancora fa danni...io non credo in dio, almeno non nel tuo dio di cattolico meschino e non sto affatto zitta perchè non posso dimostrare che non esiste...dal mio punto di vista non lo puoi dimostrare nemmeno tu ma non ti impongo niente...anche se sarebbe da fare...che carogna che mi sale quando mi trovo davanti(o davanti allo schermo)una persona così...ciau a tutti e buone feste...(per inciso io risulto qui come anonima perchè non sono riuscita a fare altrimenti...ma mi chiamo Irene!)

    ReplyDelete
  10. ciao irene e benvenuta....la tua firma è una garanzia anche se sei anonima!
    Hai detto bene il dio dei cattolici è meschino iroso...cattivo...capace di uccidere tutti i primogeniti d'egitto...e oggi centinaia di persone in Abruzzo!!!!!

    no non è questo che fa Dio...Il mio Dio non è così idiota e meschino!

    ReplyDelete
  11. Scusatemi, ma perchè si parla sempre di Religione Cattolica quando si dovrebbe più correttamente parlare di Religione Cristiana? D'altronde la PAsqua è festeggiata dal credo Cattolico come da quello Protestante o da quello Anglicano

    ReplyDelete
  12. si ci puo' stare...ma cevi considerare che le religioni che hai citato sono "deviazioni" nei secoli della Cattolica,e credo che cose come la data delle festività fossero gia' stabilite.

    ReplyDelete
  13. Ciao a tutti, ho letto il post e i vari interventi.
    Ho alcune domande per la persona che ha scritto tale POST.
    Intanto, il tuo, è un modo per attaccare le festività e la religione Cristiana? Perchè dalle frasi utilizzate pare sia così.
    Sotto quale punto di vista è sbagliato fissare la data di una festività di una determinata credenza lo stesso giorno di un'altra? La Pasqua Cristiana cade in un giorno ben preciso, che cambia di anno in anno, ma in un giorno preciso, la festa della GRANDE MADRE quando è?

    Con la frase "perche' la chiesa Cattolica si è appropriata delle festività pagane?non si puo' fare una vita sua e delle feste sue?"
    cosa intendi per feste? Pensi davvero che per festa Pasquale si intenda il giorno e non altro?
    Sai che ogni volta che viene celebrata quella liturgia che viene detta "Eucaristica" si sta celebrando la Pasqua?

    Saluti, Simone.

    ReplyDelete
  14. simone caro si...il mio è un modo per attaccare la chiesa cattolica!!!!
    ....un cumulo di conoscienze nascoste da parte di una istituzione solo POLITICA...che di tutto si cura tranne che dello spirito delle persone!

    ....Quello di essersi appropriata delle feste pagane....vedi 2 novembre...vedi Natale ...vedi 15 Agosto....etc...etc...dimostra il fatto che la religione Cattolica è stata un opera di CONQUISA...che veniva chiamata evangelizzazione!

    SAI PER CASO NULLA DELLE INCREDIBILI AFFINITà E SOMIGLIANZE TRA IL CRISTIANESIMO E IL CULTO DI MITRA...BEN PIU' VECCHIO DED ANTICO?????

    informati e vedrai come non si sono inventati neanche l'eucarestia!!!!!!!!!!!!!!!!!

    ReplyDelete
  15. Ciao, mi chiamo Cristina e sono wiccan.
    Sono rimasta molto stupita dai commenti al blog, perché trovo manchi un'osservazione fondamentale. Tutto questo parlare della Chiesa cattolica e delle feste copiate mi sembra una grande assurdità - se lo scopo è criticare una religione.
    Sono d'accordo sul fatto che la maggior parte dei cristiani non sanno che nella loro religione non vi è nulla di originale e per questo è giusto farglielo sapere, ma per una questione di umiltà piuttosto che per denigrarli.
    Il punto qui è che non esiste una religione originale. Ecate, Cibele, Ishtar, Iside, Afrodite, la Potnia Theròn sono antropologicamente lati di una stessa divinità, così come Mitra e Attis, Odino e Zeus e Giove (che non è di origine greca, bensì etrusca) e innumerevoli altre divinità. Tutto è collegato, in quanto le varie religioni si sono sviluppate a partire dall'unica religione animista che ha contraddistinto la preistoria. Alcune parti sono state modificate, altre mantenute identiche in ogni religione.
    Ciò che ha fatto la Chiesa di diverso è stato sovrapporre le "proprie" feste a quelle pagane già esistenti anziché accogliere divinità straniere, poiché la loro è una religione monoteistica. Vogliamo parlare degli sbagli della Chiesa? Allora le date delle feste sono il dato meno rilevante, di fronte alle persecuzioni e al terrore, al senso di colpa e alle indulgenze, agli eserciti e alle guerre sante.
    Io parlo da membro di una minoranza: non è facile essere additata come "la strega", ma la Wicca - la mia personale forma di Wicca - è ciò in cui credo e ciò che mi rende felice, perciò nessuno può permettersi di denigrarla in quanto religione (con le sue feste copiate e sovrapposte a quelle mediterranee e celtiche).
    Se il cristianesimo li rende felici, perché non dovrebbero crederci? Il discorso sulla dimostrazione dell'esistenza o della non-esistenza di Dio è un'altra cosa, che definirei assurda di per sé. Dio esiste, certo che esiste. Ed esiste Allah, esiste Javhé, esistono Brahma, Shiva e Visnu, esiste Manitu, esiste Cibele, esistono Iside e Osiride, Mitra, Ahura Mazda, Odino, Zeus, Ishtar e chi più ne ha più ne metta. Il solo motivo per cui esistono è che delle persone credono che esistano. Questo è sufficiente, non occorre nessuna dimostrazione, nessuna contestazione, nessun "ma se esiste, chi l'ha visto?"
    Gli dei ci sono a prescindere, o non ci sono se non ci si crede e si è felici lo stesso. Conosco una cattolica che crede nella reincarnazione: è meno cristiana? Crede meno nel suo Dio? Allora Dio non esiste? Lei non dovrebbe festeggiare Natale e Pasqua come io celebro Yule e Ostara? E ancora, chi invece è ortodosso alle dottrine della Chiesa dovrebbe inventarsi delle altre date per non disturbare le altre religioni? Perché, invece, non si può essere liberi di scegliere se festeggiare Pasqua, Ostara o la festa della Grande Madre?
    A proposito, felice Beltane. Per chi ci crede.

    ReplyDelete