(CHIESA E PEDOFILIA) LA CEI: I VESCOVI NON HANNO L'OBBLIGO DI DENUNCIARE

.

Allora, la notizia è questa (ansa)... scarna, puntuale, tragica, irriverente.
Quasi uno sberleffo... una sfida.
Secondo le linee guida della Cei (Conferenza Episcopale Italiana ) appena diramate e decise oggi i Vescovi NON HANNO l'obbligo di denunciare gli abusi sessuali sui minori di cui sono a conoscenza.
Testualmente:''Nell'ordinamento italiano il vescovo, non rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale ne' di incaricato di pubblico servizio, non ha l'obbligo giuridico di denunciare all'autorita' giudiziaria statuale le notizie che abbia ricevuto in merito ai fatti illeciti'' di pedofilia.
Insomma hanno ufficializzato la linea dell'omertà!

Ora... se io inizio a bestemmiare da mo' fino a stasera faccio male?
Se recito un mantra di parolacce contro il Papa e la Chiesa... vado all'Inferno?

Aspetto con ansia i commenti dei Papa Boys!!!

47 comments:

  1. Replies
    1. Ecco questa è una delle parole che mi son venute in mente!
      ;-))

      PS:Ma i catechisti e i papaboys dove sono?
      Eiiiiiiii....ora che la Chiasesa ha fatto una cosa IMMORALE non ci siete?

      difendetela ora...

      Delete
  2. E secondo te uno deve trascorrere la sua esistenza a leggere quello che scrivi tu? Mi dai uno stipendio? Guarda che la Chiesa non ha fatto altro e non poteva fare altro che recepire la normativa nazionale. E' la legge dello Stato che lo prevede. Neanche tu puoi denunciare. La denuncia spetta alle vittime. Ed è anche giusto. E' la vittima (minore, donna stuprata, genitori del minore) che deve decidere se se la sente di affrontare il processo etc. Le nuove linee guida sono improntate alla tolleranza zero nei confronti dei pedofili. Tanto è vero che sono state lodate dal Telefono Azzurro. Testuali parole: "Telefono Azzurro apprezza la posizione decisa e concreta assunta dalla Chiesa con la diffusione delle linee guida della CEI contro i reati di pedofilia nel combattere un fenomeno che l'ha vista talora coinvolta. La via maestra nella difesa dei più piccoli è la piena collaborazione con la magistratura e punta soprattutto all'aspetto preventivo: con queste linee guida si decide di sradicare senza esitazione alcuna il fenomeno della pedofilia al suo interno combattendolo prima ancora che possa essere concepito". Ti invito a leggerle tutte e non dai siti dove per preconcetto qualsiasi cosa faccia o dica il Papa è sbagliata per principio. Praticamente dopo aver affermato che i vescovi non possono denunciare, come prevede la legge, i preti pedofili (non verrebbe neanche accolta una simile denuncia) una volta che il fatto è denunciato dalle persone a cui è consentito dalla legge (le vittime) la chiesa garantisce e assicura la piena collaborazione con le autorità civili. Prendere una frase, estrapolarla da un contesto e dargli il significato che si vuole è la cosa più scorretta che un giornalista possa fare ed equivale ad una violazione del 5° comandamento: non uccidere. Si la calunnia è equiparata dal Catechismo all'omicidio: ne uccide più la lingua che la spada... Ma noi siamo cattolici e perdoniamo....

    ReplyDelete
    Replies
    1. o no...proprio non ci siamo...tutta questa burocrazia e cavilli legali in una questione tanto delicata proprio non gli accetto.

      Cosa deve fare un vescovo?
      ...ok, non può denunciarlo...ok... ma tanti calci in culo e spedirlo a fare evangelizzazione in antartico per me sarebbe il minimo!!!!!

      perchè poi il problema VERO è QUESTO...il fato che i vescovi non denunciano ma NEANCHE prendono provvedimenti interni.
      i preti vengono lasciati li "per non creare scandalo" con al massimo una tirata d'orecchie.

      Delete
    2. l'equiparazione della calunnia all'omicidio è una boiata incredibile, sintomo della scala morale che usa la Chiesa tutta.

      Delete
    3. Non sono cavilli: è la legge. E io penso che sia anche giusta. E' il violentato o, se minore, il genitore che deve fare la denuncia, non altri. Informati: i provvedimenti interni adesso li prendono eccome! Guarda che questo problema è un dramma soprattutto per chi della Chiesa fa parte. E' un trauma, una lacerazione interna. Ti auguro di non rimanere mai vittima di una calunnia: potresti cambiare idea.

      Delete
    4. ripeto...l'esilio in antartico sarebbe una scelta ottima.In ultima nalisi non denunci ma lo chiudi in convento!!!!!

      Delete
    5. E adesso così fanno: li mandano a fare gli eremiti.

      Delete
    6. si come no...
      Se ti giri un attivmo verso la finestra noterai un asino che vola!!!

      Delete
    7. "L'ignoranza è più vicina alla verità del pregiudizio" Denis Diderot

      Delete
  3. Dopo questa lunga delucidazione mi chiedo: 'Se io vescovo sono al corrente che al 100% un prete ha effettuato su un minore un abuso sessuale, e la vittima per vari motivi non trova il coraggio di denunciare l'accaduto...come mi devo comportare? Ho l'obbligo morale che mi appartiene (o dovrebbe) come essere umano di segnalare ciò? Io ho già la mia risposta ma preferisco attendere altro. Eri.

    ReplyDelete
    Replies
    1. la tua mail è quella che inizia per e e finisce per 2?

      Delete
  4. Guarda che all'interno della Chiesa possono agire e agiscono con i loro provvedimenti. Ma se vanno da un carabiniere e dicono: quel bambino ha subito violenza da quel sacerdote il carabiniere, in mancanza della denuncia dei genitori, non può fare niente. Il senso della frase volutamente estrapolata era: per quanto non possiamo denunciare, una volta che c'è la denuncia collaboriamo. Cioè siamo disposti a fare il massimo di quello che la legge ci consente di fare. L'esatto contrario di quello che vuole fare intendere questo post! Capisci come si possa travisare la realtà? Ma questo viene fatto sempre e non solo nei confronti della Chiesa che almeno ha le spalle larghe. Pensa a quel poveretto accusato dell'assassinio di Melissa. Se la folla lo avesse preso, lo avrebbe linciato aggiungendo orrore all'orrore! Si sbatte il mostro in prima pagina, si estrapolano frasi magari da un'intercettazione telefonica (quante volte si dicono cretinate al telefono con un amico?) e si distruggono vite! Questo è killeraggio mediatico! Ed è un problema che può riguardare tutti.

    ReplyDelete
    Replies
    1. tutta la prima parte è una IMMENSA CAZZATA.Parli di collaborazione....hahahahahahaah, me la rido...collaborazione.

      PEr la seconda parte hai ragione...i mostri in prima pagina mi fanno orrore... soprattutto se vengono definiti ttali alla velocità della luce.

      Delete
    2. Telefono Azzurro non la pensa come te e mi sembra che del problema se ne occupi. Uno degli ultimi casi: Don Seppia: subito sospeso e piena collaborazione.

      Delete
  5. Deco quando parlavo di delucidazione mi riferivo all'altrettanto lucido anonimo delle 10:24. Ciao, Eri.

    ReplyDelete
  6. Decoration, tu stai esagerando con queste illazioni. Ricordati che prima o poi la corda si spezza. I vescovi quando prendono provvedimenti nei confronti di qualche sacerdote non emettono mica un comunicato stampa ad usum ecorazionisegrete! Anche di fronte a problemi molto gravi viene usata sempre la carità cristiana. Preferiresti forse vederli alla gogna in pubblica piazza? Neanche uno Stato laico fà queste cose. Ricordati comunque dei casi di don Seppia, di padre Fedele Bisceglia e di chissà quanti altri. Padre Bisceglia è stato espulso dai cappuccini e non esercita più il ministero sacerdotale. Eppure i giornalisti non ne parlano più; ne hanno parlato solo quando faceva loro comodo e la notizia era di scandalo per la Chiesa.
    Infine ti ricordo che la Chiesa Cattolica non ha bisogno di essere difesa da nessuno perchè Cristo l'ha voluta, E' il suo Capo e la difende come Lui desidera. Ricordati che non sono riusciti a distruggerla nè gli Ebrei ai tempi della Chiesa nascente, nè gli antichi Romani, nè i Barbari, nè quelli con la scimitarra, nè i lanzichenecchi, nè gli Illuministi, nè i Massoni, nè Napoleone, nè gli Atei, nè il Comunismo, nè Decorazionisegrete. Il Signore è chiaro: le porte degli inferi non prevarranno sopra di Essa. Fattene/fatevene una ragione.

    ReplyDelete
  7. 1- illazioni?...non sono illazioni.Punto.

    2-Quale corda si dovrebbe spezzare?

    3- Cristo ha voluto la Chiesa?...Gesù non ha mai voluto fondare una chiesa e se pure avesse voluto farlo non avrebbe voluto nulla di simile!

    ReplyDelete
  8. Matteo 16,18 - "E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa." non ti dice niente? Rileggiti gli Atti degli Apostoli.

    2 - La corda della pazienza.

    ReplyDelete
    Replies
    1. si mi dice che i i Vangeli hanno un' attendibilità storica pari a ZERO.
      e che i traduttori in 2000 anni hanno fatto sfaceli!

      Bhe si potrebbe spezzare anche la mia di "cordicella" della paziena.
      E credimi...se si spezzasse la mia ne avresti notizia.

      Delete
    2. la mia chiesa?!?!?!?!!??!!?
      il termine ustato è EKKLESIA cioè "assemblea, adunanza, riunione".
      praticamente lo ha nominato poco più che capo condomino!

      EKKLESIA...è un temine comune non voleva indicare UNA NUOVA STRUTTURA!!!!!

      Delete
    3. Te lo ripeto: rileggiti gli Atti degli Apostoli e il libro dell'Apocalisse.

      Delete
    4. Si come no? Una riunione di condominio! E cos'hanno deciso? Il rifacimento del tetto? E si dovevano scomodare le forze degli Inferi contro una riunione di condominio? Quello che è la Chiesa è la sua storia a dimostrarlo. E' ancora lì nonostante tutto quello che ha passato e sarà sempre lì fino alla fine dei tempi perchè in essa opera sempre e comunque lo Spirito Santo.

      Delete
    5. certo che siete indottrinati forte!!!...qui si parla di grammatica e lessico greco!
      Ekklesia non è Chiesa.Punto...non c'è storia.
      Gesù gli ha semplicemente detto...guarda , se non ci sarò io contnua tu a gestire il mio GRUPPO.
      PUNTO!!!!

      Delete
    6. Il gruppo di Gesù è il mondo, il creato, l'universo, tutto!

      Delete
  9. Ognuno si tenga le corde sue. Ci penserà il Signore alla fine dei tempi a giudicarci tutti. Noi possiamo solo, umilmente, vivere.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Concordo...tranne col fatto del giudizio (almeno inteso come lo intendi tu!) finale.

      Delete
    2. Tanto lo sapremo presto. Quanto altro possiamo campare? Si sta spostando pure l'Appennino..., l'Emilia è diventata zona sismica..., chi se lo poteva immaginare?

      Delete
  10. Io invece credo che dal momento che qualcuno ci ha messo sulla terra...è quì che dobbiamo risolvere i tanti problemi e afflizioni che alcuni ci fanno subire senza aspettare la manna dal cielo. A volte anche la CEI può interpretarsi 'Come Essere Incoerenti'. Eri.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Infatti non devi aspettare nessuna manna. Verremo giudicati sulle opere e in definitiva sull'amore.

      Delete
    2. Ahhhhhhhhhhh...se verremo giudicati sull'amore io sto a posto!!!;-)

      Delete
    3. Contenta per te...

      Delete
  11. Ammiro le tue convinzioni ma credo che intanto la giustizia umana deve fare il suo corso senza distinzione alcuna...Poi, per altro tipo di giudizio c'è tempo. Eri

    ReplyDelete
    Replies
    1. infatti.... ogni giustizia ha il suo spazio-tempo!

      Delete
    2. Sei proprio convinto che esista la giustizia umana?

      Delete
  12. Ovviamente la mia risposta si riferiva all'anonimo delle 13:27. Eri

    ReplyDelete
  13. Sono incredulo: il Papa invita i Vescovi a collaborare, anche se non obbligati dalla legge, con l'autorità civile per combattere il fenomeno della pedofilia e viene accusato di incitamento all'omertà. Forse il vero problema è la conoscenza della lingua italiana di certi blogger. O la loro malafede.

    ReplyDelete
    Replies
    1. possogarantirti che su questo argomento in me non c'è mala fede... ma solo oggettività!

      Delete
  14. Io invece non sono rimasto incredulo quamdo qualche ora fa s'è scoperto che il fidato maggiordomo 'Ambrogio' di papa Raz nascondeva in casa sua tanti 'cioccolatini'...per non parlare dello IOR...che vergogna e che marciume! Eri.

    ReplyDelete
  15. E si bruttti tempi per i maggiordomi di casa Ratzy...

    ReplyDelete
  16. Finalmente per le serate invernali arriva il nuovo gioco da tavolo!....Divertitevi con il 'CLUEDO VATICANO' e...buon divertimento! Eri

    ReplyDelete
  17. La vera vittima è il Papa

    ReplyDelete
  18. Secondo me le vere vittime invece sono proprio i fedeli che credono ancora nell'esistenza di un sistema tasparente e libero da ogni contaminazione politica, economica, etc. etc. etc. Eri.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io sono fedele e non ci credo. Dove lo hai visto questo film? Sappiamo. Ma nella Chiesa agisce comunque lo Spirito Santo, Gesù la salverà sempre e questo Papa, mi dispiace per voi se non ve ne siete accorti, è pieno di Spirito Santo. Vediamo un po': forse non gli perdonano la legge antiriciclaggio?

      Delete
    2. Spirito Santo?...e che sarebbe?...ci l'ha visto?...di cosa è fatto?
      ma va la...

      ma se gli scienziati stanno prdendo la testa per capire se esiste la materia oscura nell'Universo... e ora PER FEDE si deve credere che esista questa "sostanza" non meglio identificata?!?!?!?!!?!?

      La fede annulla l'intelligenza!
      ...

      Delete
    3. E chi sono gli scienziati? Uomini, costretti tante volte a smentirsi. Polvere siamo e polvere ritorneremo. La fede dà un valore all'intelligenza, non l'annulla. Senza la fede senza lo Spirito Santo non saremmo nulla, nulla.... Credi davvero che esista solo quello che vediamo?

      Delete