Tags

8 x 1000 ALLA CHIESA CATTOLICA ... ORA BASTA !!!


http://3.bp.blogspot.com/_T0n-oGnQVxU/SwMbRz8WRFI/AAAAAAAAAFk/l4zOjplWqvE/s1600/8xMille.jpg

Basta!
Svegliatevi...guardate in faccia a chi date i vostri soldi!!!
Scegliete altre associazioni, altre persone, altre idee.
La Chiesa Cattolica, ricchissima, ogni anno ci deruba di milioni di euro.

Abbiamo fatto tanto...ORA BASTA!
Non perdetevi questo video geniale...anzi diffondetelo il più possibile.

27 comments:

  1. E basta... tutti a criticare col paraocchi. Per ogni cosa sbagliata ce ne sono 10 buone e belle.
    Quanti sacerdoti svolgono il loro compito semplicemente seguendo l'esempio del Cristo senza fare del male a nessuno!
    E' come fare un video disprezzando gli omosessuali perchè a causa loro il virus dell'AIDS negli anni '80 si è diffuso come non sarebbe successo: è stato così ma hanno avuto anche una bella botta di culo... e atteggiamenti promiscui hanno favorito lo spreading, non che gli omosessuali siano tutti promiscui ma sono bastati quelli che lo erano per generare la più grande pandemia ancora in atto.
    Ma in tutto ciò è comunque la vita che porta a commettere errori e sui grandi numeri gli errori dei pochi si moltiplicano e si sommano.
    Le custodie delle bibbie, i paramenti, e i calici più preziosi sono stati prodotti nel 98% dei casi ben più di 100 anni fa,ora non c'è tutto questo potere di acquisto. Adesso però esistono che farne? Non hanno solo valore economico ma anche artistico. Caro Decorazionisegrete, tu che sei un artista vero, venderesti tutti gli Uffizi al primo che passa per far soldi? Penso a ragion di logica di no. Seppure si riuscisse a vendere una parte dei patrimoni Vaticani a un certo punto il mercato si saturerebbe e il Vaticano non potrebbe più vendere niente.
    Per il resto è vero che Giuseppe Ratzinger ha commissionato molte cose su suo ordine.
    mi voglio solo soffermare su una cosa e gradirei una discussione senza flame: se ci si sente credenti allora è pure giusto voler sapere come il Vaticano investa i soldi... se si è atei allora si chieda allo stato Italiano di vendere i suoi beni artistici e di usare il ricavato per opere di bene e/o per la ricerca.
    Il Cristianesimo Cattolico è una fede e se ci si sente estromessi per qualche ragione esistono i metodi canonizzati dalla fede in ormai più di 2000 anni per riavvicinarsi... non si può pretendere che un culto religioso si adatti alle necessità del singolo: sarebbe una democrazia e non una Fede religiosa. Proprio per queste ragioni perchè pretendere da qualcosa che non ci appartiene un comportamento che appartiene a noi stessi?

    ReplyDelete
  2. Ciccio risponderti è cosa assai complessa perchè hai toccato praticamente tutti gli aspetti del cattolicesimo.

    1-si,ci sono bravi sacerdoti che si fanno il mazzo.Su questo nulla da dire.Il marciume vero spesso si annida e si accumula man mano che si sale di grado.

    2-sull'AIDS hanno semplimente detto di non usare una precauzione contro una malattia,come se in inverno dicessero di non usare i fazzoletti quando si starnutisce.
    Hanno detto una cosa sbagliata dal punto medico.Punto non ci sono storie su questo.

    3-i paramenti sacri sono di oggi e se giri in dcentro a Roma ci sono alcuni di questi negozi di arredi sacri con prezzi che neanche Bulgari in via dei condotti.

    4-se l'Italia dovesse passare un momento storico in cui gli italiani non potessero mangiare sarei il primo a vendere gli uffizi.

    5-il Cristianesimo cattolico non è una fede...è una religione.Ed assieme all'islam si preoccupa di tutto tranne che della fede e della spiritualità della gente.
    Si interessa dei comportamenti sessuali e si occupa di annientare la voce critica delle persone.


    CARO CICCIO,NON SO DI DOVE SEI,MA VIENI A FARE UN GIRO A ROMA E VEDRAI COSA è IL VATICANO,COME CENTRO DI POTERE.
    ti saluto,davvero,apprezzando il contributo che dai al mio blog.

    ReplyDelete
  3. A Decoraziò... nun so de Roma ma ci sono stato tante volte. Grazie per i complimenti, fa piacere riuscire a parlare con gente che la pensa diversamente senza urlare. Sono Cristiano Cattolico praticante (come si dovrebbe essere spero) detto questo non sono un estremista e sono molto tollerante a patto di non sentire roba assurda come questa pubblicità... ti spiego:
    le pubblicità sono fatte per far acquistare qualcosa, farne una per non far acquistare è un paradosso, specialmente se, come questa, fa di tutta l'erba un fascio.
    I paramenti e gli arredi vengono prodotti anche oggi perchè ovviamente l'usura avviene su tutto ma ti assicuro che, da persona che pratica tante sacrestie, di roba nuova ho visto solo camici bianchi e rocchetti (quelli bianchi di sotto e che si consumano e macchiano con più facilità). Fatti un giro per le chiese e chiedi di mostrarti gli abiti... non si rifiuteranno al massimo potranno non aver tempo, se poi lo chiedi alla perpetua le si illumineranno gli occhi. I sacerdoti dei paesi di provincia poi usano molte volte roba puzzolente e polverosa, non certo nuova.
    Che ci siano molti negozi in Vaticano poi è ovvio ma di vestiario la maggior parte che si vende è quello regalato ai sacerdoti novelli, quelli appena ordinati per intenderci, dai familiari... anche ai medici i familiari regalano borse da 600-700€ in vera pelle umana e il corredo di strumenti che porta il prezzo anche a 2000€.
    Altra cosa che non sopporto è il fatto che molti omosessuali pretendano di sposarsi in chiesa... si adesso mi dirai che non è vero che basta il matrimonio laico... non è vero! Mi sono fatto ore e ore in treno a parlare con gay che vorrebbero andare a messa e sentirsi a posto con la loro fede. Esistono molti gay che si sentono profondamente cattolici e vorrebbero la scappatoia. NON ESISTE come non esiste per gli etero... la castità prematrimoniale è ancora molto insita nella testa delle donne. Felice per te che tra uomini non ci si pensi tanto. Un pò ti invidio ma solo un pò... per il resto sto meglio così ;)
    Cmq... la questione dei gay cattolici è una questione di fede in quanto riguarda loro stessi, la loro spiritualità, il loro sentire la loro vita ispirata da Qualcuno. E li puoi dire ciò che vuoi ma qualsiasi decisione prendano sono fatti loro, non è una forzatura del Vaticano ma di altri insegnamenti più importanti.
    Per la vendita degli Uffizi... se l'Italia attraversasse un periodo di difficoltà, appunto, l'Italia.
    Sai uno psicologo molto bravo chiamato Gesù di Nazareth disse che noi si è come delle brocche: se non si è pieni di amore non lo si può donare agli altri.
    Questo lo si applica anche nel buonsenso comune occidentale che è ispirato dal Cristo: su tutti i manuali di pronto soccorso c'è scritto che se si vuole salvare la vita a qualcuno bisogna essere sicuri di non perdere la propria perchè altrimenti non avrebbe senso il gesto eroico. Allo stesso modo se devo sopperire alle necessità di paesi svantaggiati non posso deperire per aiutare tutti... poi è vero che ai vertici ci sono tanti sprechi ma sicuramente anche i fondi dell'arcigay vengono magnati dai capi. E' qualcosa di insito negli uomini che assumono potere.
    Il Cristianesimo è una fede se lo vivi e se ricevi il dono della fede e a quel punto non la valuti più dall'esterno ma vedi la chiesa come casa tua: sto girando da vari anni per chiese, pellegrinaggi e mi è capitato di trovarmi per strada piantato da una macchina vicino ad un monastero... l'accoglienza è sempre stata migliore di quando l'ho chiesta bussando per le porte delle case di un paesino del Friuli dopo che mi si era fuso il motore (si è ora di cambiare quel cassone).
    Ho solo 25 anni ma ne ho passate un pò e fino ad ora sono stato ascoltato come in famiglia solo dalle comunità cattoliche (e una evangelista). Per il resto la gente che non pratica la carità verso il prossimo non ha quel calore dentro che io chiamo umanità

    ReplyDelete
  4. Ciccio caro, mi fai quasi paura per quanto affermi. Poi leggo che hai appena 25 anni e la mia paura si ridimensiona. Il punto di vista cambia continuamente con l'età. Il tuo è ancora in divenire, mi auguro per te. Non ne hai colpa.
    Hai ragione quando dici che è insito negli uomini che stanno al potere, abusarne e macchiarsi di colpe più o meno pesanti. Ma il punto è proprio questo: la chiesa, se è vero che rappresenta gli insegnamenti di Dio, non dovrebbe avere alcun potere se non quello naturalmente e spontaneamente offertole dai suoi fedeli, cioè un potere rappresentato unicamente dalla sola capacità di dare e ricevere amore (San Francesco si era spogliato di tutto quanto possedeva...). Non mi sembra che sia così per la Chiesa. Io ho fatto servizio civile in una parrocchia di un paese di provincia, come tu ami dire, ed il parroco, settantenne, non proprio novello quindi, con noi obiettori era entrato un pò in confidenza, tanto da vantarsi in una occasione di aver acquistato, andando fino a Roma, un abito per le funzioni religiose che costava all'epoca un milione delle vecchie lire. Non ti sto a dire cosa abbiamo trovato tra la sua corrispondenza, quanta cattiveria e avidità traspariva dalle parole di una lettera inviata al vescovo della sua diocesi per mettere in cattiva luce altri preti di altri paesi limitrofi e riuscire ad accaparrarsi la fetta più grande dell'otto per mille stanziato a livello locale per quella diocesi. Non sto neanche a scriverti come erano utilizzati i soldi dell'otto per mille (soldi di noi cittadini contribuenti), non ci crederesti... Certo non la faceva proprio sporca, una parte veniva ovviamente spesa per la mensa caritas presso la quale effettuavo il servizio civile, ma un'altra parte (almeno la metà)... hai presente i buchi neri?... sparita nel nulla! E questo senza che ci sia un controllo da parte dello Stato. Queso lo sai sì?
    Comunque, per quanto concerne quei gay che tu dici che, sentendosi profondamente cattolici, vorrebbero la scappatoia del matrimonio in chiesa, non so cosa intendi per scappatoia, ma qualsiasi cosa tu intenda, non vedo come non possano avere i gay cattolici lo stesso diritto degli eterosessuali cattolici di desiderare di unirsi in matrimonio secondo il rito religioso cattolico, cosa comunque sciocca e insulsa a mio avviso, ma ognuno dovrebbe essere libero di compiere tutte le sciocchezze che vuole nella propria vita (anche un gay sì). Per me, è ovvio, sarebbe sufficiente un matrimonio civile, per tutti coloro che vogliano formalizzare il loro amore, quindi uomo con uomo, uomo con donna, donna con donna.
    Un'ultima cosa, tu hai bisogno della chiesa e della gente di chiesa per sentirti vicino a Dio? Una grande tua conquista dovrebbe essere di sentirti in armonia con Dio anche e soprattutto nei posti e tra le persone che all'apparenza non c'entrano niente con Dio. Quando ti chiudono in faccia la porta in uno di quei paesini del Friuli, in quel momento puoi comunque sentirti con Dio. Cosa importa chi ti è di fronte o cosa ti viene dato dall'esterno? L'amore non deve essere per forza ricevuto, può anche essere soltanto offerto, anche a chi te lo nega. Non ci vuole scambio reciproco, è bello anche solo darsi, a prescindere da coloro a cui ti dai.

    Leo

    ReplyDelete
  5. @ ciccio:
    io ti dico solo una cosa...gli anni passati in chiesa,da cattolicissimo super praticante gli annovero tra gli anni più brutti della mia vita.
    Io Dio l'ho trovato da me....lontano anni luce dal Dio punitore e giustiziere del cattolicesimo.
    Ora io e Lui siamo iseparabili...che tu ci creda o meno.

    @LEo...le tue riflessioni sono davvero profonde e sagge.
    Vorresti un £editoriale" (non alla Minzolini...per favore!!!) ogni settimana sul blog????????????

    ReplyDelete
  6. Caro Anonimo...
    Come tu hai nuovamente ben sottolineato le azioni sono del singolo. Un abito da celebrazione da un milione dura venti, trenta... x anni. Si può paragonare all'acquisto di un mobile non certo di un vestito. Quel prete che hai descritto è l'esempio lampante di quello che dicevo anch'io... è lui singolo (e la sua cupidigia) ad essere artefice delle sue azioni. Però anche voi ad andare a leggere la corrispondenza ;)...
    Per ciò che concerne la ricchezza del Vaticano penso che sia inevitabile date le vicende storiche di un passato che in parte è stato sbagliato. Spogliarlsi adesso dei suoi bene farebbe la felicità di altri speculatori... non sarei molto felice se i bene Vaticani finissero in mano alle famiglie più potenti di Italia, non faccio nomi tanto li si conoscono già.
    La scappatoia che citavo l'hai interpretata male: sarebbe un condono sulle cose difficili da accettare della religione e che esistono sia per omo che per etero e a cui, se vuoi seguire una qualsiasi dottrina, devi sottostare. Non per obbligo ma per tua spontanea accettazione, prechè ritieni prima con la tua testa che quei principi si confanno alla tua indole e al modo migliore di vivere verso il prossimo. Se ciò non avviene solo uno è il metodo di star bene: quello che ha seguito decorazionisegrete: allontanarsi e trovare la propria pace distante da ogni fede... eh si da tutte perchè non ce n'è una che non dia restrizioni, riguardo gli omosessuali poi nell'Islam li lapidano...
    Per quello che dicevo riguardo all'accoglienza volevo esprimere solo il concetto che è molto più facile trovare carità e accoglienza in nuclei facenti parte di un credo cristiano (realmente credenti non quell'80% che viene a scaldare i banchi) che altrove perchè la percentuale di gente disposta ad aiutare gratuitamente è maggiore.
    D'accordo con te che una mancata accoglienza non deve turbare (Mt 10,14) ma un minimo mi fa riflettere.
    @decorazioni... se hai capito che il Dio Cristiano è punitore e giustiziere non hai capito nulla e sei una vittima del vecchio catechismo. Mi dispiace per tutti gli errori che sono stati fatti in passato da generazioni e generazioni di catechisti e preti

    ReplyDelete
  7. ciccio...non è che IO sono rimasto fermo li al dio punitore.E' l'immagine che mi ha dato la chiesa...che ci posso fare?
    Poi una domandina....
    MA IL DIO CHE UCCIDE I PRIMOGENITI D'EGITTO (COME IL PIù CRUDELE ERODE...) NON è LO STESSO DEL NUOVO TESTAMENTO?
    DIO NON è IMMUTABILE?...O CAMBIA CARATTERE ???

    ReplyDelete
  8. La concezione del Dio è cambiata 2000 anni fa quando si è arrivato un certo Tizio che girava per la Galilea a insegnare, a predicare, a fare miracoli... e si è passati dall'Ebraismo al Cristianesimo.
    gli Ebrei aspettano ancora il Salvatore che li salverà con potenza e che avrà modi molto simili a quelli dell'AT. I Cristiani hanno riconosciuto il Dio che Salva attraverso la via più misera, quella della croce, diventando egli stesso servo di tutti. Un Dio che accoglie i peccatori, le prostitute e i Farisei (comunità Ebraica "ibridata" coi pagani e che veniva totalmente rifiutata dagli Ebrei di cui sopra). Un Dio che perdona nonostante lo si stia ammazzando... Penso sia un Dio molto più buono di quello che tu pensi. Il problema è che solo a fine anni '90 ci si è ricordati di ciò e anche oggi è facile trovare sacerdoti cresciuti e formati con l'idea che hai anche tu in testa.
    C'è da ricordarsi che Dio è comunque Giusto Giudice ma basta il pentimento sincero delle proprie azioni per non finire tra i capri dell'Apocallisse... non penso sia un sacrificio inarrivabile. Certo poi che se si vuole fare un percorso spirituale di crescita interiore la strada si fa molto molto più difficle ma non indispensabile... il Regno dei Cieli è dei piccoli

    ReplyDelete
  9. Vedi è proprio qui il problema "LA CONCEZIONE DI DIO"...purtroppo la chiesa ha sempre veicolato una concezione di Dio...un suo pensiero.

    il Dio di Gesù è diverso dal dio del vecchio testamento...ma non dovrebbe essere lo stesso?
    Non se ne esce.
    Possiamo scontrarci per giorni,ma il fatto che Dio non lo ha mai "visto "nessuno.
    Di lui sappiamo solo "per sentito dire".

    Ora io nel mio piccolo non so chi o cosa è Dio,ma ho capito come parlare con lui/lei/egli.
    La Chiesa questo parlare con Dio lo fa tanto complicato.
    E' così disarmante e semplice..
    E' realtà quello che dici...IL REGNO DEI CIELI è DEI FANCIULLI.

    ma neanche tu sai cosa significano queste parole...io si.Ringrazio Dio?...ringrazio il mio cammino?...forse sono la stessa cosa.

    ReplyDelete
  10. Nn dei fanciulli ma dei piccoli, della gente semplice, della gente che non ha pensieri alti... questa è la traduzione corretta ma non si può usare una frase per ogni parola del testo originale: diventerebbe un'enciclopedia.
    La "concezione" che intendevo è il fine ultimo che il Cristiano deve avere
    Se leggi Matteo 5,17
    "Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento."
    Non è abolito quello di prima: nell'AT Dio aveva il compito di liberare il suo popolo, nel NT ha dato la via da seguire da soli. Il Dio è lo stesso ma, come ogni altro essere se deve perseguire fini diversi adotterà anche modi diversi. Come ti ho detto l'AT non è da ripudiare ma da vedere secondo il NT ricordandosi che comunque al Grande Giudizio il Signore si comporterà semplicemente in modo giusto e non punendoti per le tue malefatte.

    Per il parlare con Dio che la chiesa secondo te fa complicato io ti dico che nessuno neanche ci prova a farsi accompagnare dalla Chiesa a parlare e/o a volte non ci sono iniziative per farlo e/o anche se ci sono non vengono seguite.
    Hai mai provato a seguire un gruppo di preghiera? Se fossimo stati nella stessa città ti avrei invitato a "parlare" insieme ad altri ragazzi con Dio.

    Comunque in giro su internet è pieno di cristiani (di qualsiasi appartenenza) che, parlando con omosex e/o atei, rispondono "si hai ragione su questo" ma l'inverso non avviene mai.

    ReplyDelete
  11. Tutta questa disquisizione su Dio come "essere" non mi trova daccordo in nessuna sua sfumatura.
    Dio(per me) non è un essere.

    Ho fatto parte del rinnovamento nello spirito per anni.
    La preghiera come "supplica " o "chiedere" a Dio non mi appartiene più.
    trovo schifoso che milioni di persone si rivolgano a proprio dio supplicando una grazia.
    Implorando un dono.
    Se la chiesa rivelasse il vero significato delle scritture (antico e nuovo testamento) avere miracoli da Dio sarebbe un esperienza quotidiana...senza suppliche...pianti...e preghiere.

    ps.no no...gesu diceva proprio bambini...per poi continuare specificando "puri e semplici..etc..etc...

    ReplyDelete
  12. Oddio... (esclamazione in tema)
    Hai fatto parte del RnS e adesso niente? Anch'io l'ho frequentato un bel po di tempo ma me ne sono allontanato per mancanza di tempo e per l'impossibilità nel proseguire la formazione.
    Sono d'accordissimo su quello che hai detto riguardo ai miracoli quotidiani. Ho conosciuto una suora bravissima che diceva "non dobbiamo aver paura di affidarci alla preghiera: se sul serio non ne abbiamo sono sicura che il nostro fine ultimo sarà il pregare per la risurrezione dei morti".
    E' una cosa tosta ma se hai fatto parte del RnS so che capirai la verità di questa affermazione.

    Per i piccoli io mi riferisco a Mt5, le Beatitudini, tu a Mt19 che, tralaltro, contiene un brano molto forte su cui la Chiesa pone i paletti agli omosessuali.

    ReplyDelete
  13. Ecco...hai centrato il punto.
    Io sono arrivato proprio li!!!!
    La suora non poteva essere più chiara di così,ed ha ragione da vendere.

    appena faccio risorgere un moro qualsiasi sarai il primo a saperlo!...e sono serio.

    I paletti della chiesa sull'omosessualità non hanno nulla a che fare col vangelo.Hanno a ce fare col potere e la ricchezza.

    ReplyDelete
  14. I paletti della chiesa sull'omosessualità non hanno nulla a che fare col vangelo.Hanno a ce fare col potere e la ricchezza.....

    Spiegami meglio perchè (e adesso accendo una polemica molto forte) ho conosciuto 3 ragazzi che, scoprendosi omosessuali, hanno deciso di farsi preti/frati... e non sono molti gli omosessuali che conosco di persona. Quindi presumo che nella chiesa la percentuale di uomoni che hanno questo percorso sia relativamente abbondante (anche se 7-8 frati/preti mi hanno detto che prima di entrare erano fidanzati e/o si stavano per sposare) e quindi semmai dovrebbe essere perlomeno tollerata di più invece da quanto ho letto/studiato/ascoltato esistono porzioni delle Scritture che ne sono contrari.

    ReplyDelete
  15. Grazie per la proposta di un editoriale sul tuo blog. Ci penserò.

    Leo

    ReplyDelete
  16. Ho lo stesso dubbio di Diego... e dato che ritengo tu conosca abbastanza magari spiegaci

    ReplyDelete
  17. Grazie per la risposta

    ReplyDelete
  18. Molto cortese, sono passati giorni...

    ReplyDelete
  19. eccomi qui a rispondere,in mniera assoliutamente scorreta...lo so.
    MA che ci vuoi fare Ciccio,talvolta capita.

    Quello che penso ( e lo penso perchè ne ho avute le prove negli anni) è che l'enorme catino sociale dell'"omosessulae demonizzato" storicament ha portato milioni e milioni di "vocazioni".
    Perchè?
    bhe è fin troppo semplice...è quasi una equazione matematica (che ora scricchiola in alcune sue parti fondamentali,e per questo le vocazioni soo crollate!).Il succo è questo,tu sei peccatore-non puoi essere felice nella socetà-solo Dio può darti conforto-entra nella chiesa.
    Certo a scapito della propria felicità....ma fino a quando l'omosessualità è stata il peccato per eccelleza era un'alternatva tutto sommato dignitosa.

    il ragazzo gay che per ragioni sociali o proprie mentali non è forte abbastanza da imporsi come soggetto autonomo e sereno,sceglie una strada certo da vigliacco,ma gradevole.

    LA chiesa ne ha guadagnato vocazione e potere ed in un meccanismo cinico e masochistico ha perpetrato la demonizzazione dell'omosessulaità solo per mantenere il potere su una enorme fetta di popolazione e non "perchè l'ha detto dDIo".

    Un discorso simile vale con le doviute differenze ,per il celibato...studiato per non "disperdere" il patrimonio.
    <spero di essere stato esaustivo.

    ReplyDelete
  20. Bha... solito discorsuccio da bar, specialmente sul discorso del celibato per la dispersione del patrimonio che poteva essere valida in un'epoca in cui non esisteva la legislazione di adesso.
    Per la storia delle vocazioni l'avevo capita prima che tu ne scrivessi... anche se conosco molti che prima erano fidanzati, anche uno che era sposato prima di diventare sacerdote. Quello che ti chiedevo era il perchè, nonostante vi sia una fetta di uomini di chiesa omosessuali, che secondo il ragionamento che hai fatto è cospiqua, l'omosessualità viene tutt'ora vista male. Era comprensibile non cercassi una risposta a questo dati i presupposti che avevo dato.
    Vabbè, adesso aspetterò un'altra settimana prima di rileggerti.
    PS... complimenti per la sfilza di post che stai buttando su.

    ReplyDelete
  21. no non ti faccio aspettare una settimana per le mie considerazioni da bar!
    Il motivo è insito nella mia considerazione precedente.
    Una volta entrato "nel giro" della chiesa per tutelarsi si deve perpetrare le stesse condizioni che hanno pesato sulla propria scelta.
    è un cane che si morde la coda.
    Il dubbio è tra una modernità di pensiero e la reale sopravvivenza della struttura che ti sostiene che da potere e danaro.

    ripeto...questo per me in base a quello che conosco...poi FORSE IL VERO MOTIVO RISIEDE SEMPLICEMENTE NELLA STUPIDITà UMANA!!!!

    se leggi il blog da un certo periodo sai che non parlo spesso di "certi argomenti"...ma devi ammettere che il monìdo cattolico ce la mette tutta per far parlare di se.

    Se ti sembrano "normali" gli articoli di Pontifex....fai tu!

    ReplyDelete
  22. Una volta entrato "nel giro" della chiesa per tutelarsi si deve perpetrare le stesse condizioni che hanno pesato sulla propria scelta.

    E non ce n'è neanche uno che se ne discosta?

    Mi sembra strano

    La cosa che mi fa ridere è che invece di fare un articolo per un motivo, per un pensiero, per qualcosa che si pensa, lo si fa contro un altro articolo.
    E' vero che la criticha è lecita ed è un diritto esercitarla ma sarebbe meglio fosse fatta nei confronti di principi idee e paragoni piuttosto che libera e inutile

    ReplyDelete
  23. IL BLOG E MIO E CI SCRIVO QUELLO CHE MI PARE PER MOTIVI CHE PIù RITENGO OPPORTUNI.

    ...avvolte per noia,avvolte perchè sono incazzato.
    Altre volte per comunicare un pensiero,altre per scagliarmi contro un pensiero altrui.

    Che differenza fa?

    Continua a ridere,rido anche io assieme a te.
    ...Che il riso fa buon sangue.

    ReplyDelete
  24. Mammamia come ti sei inacidita!
    OK OK scrivici quello che vuoi...

    ReplyDelete
  25. hai visto come sono acido quando voglio.
    Sono soddisfazioni.

    ReplyDelete
  26. Contento te... -.-"

    ReplyDelete
  27. Vorrei semplicemente far notare che l'otto per mille non è una concessione che lo Stato fa alla Chiesa Cattolica ma bensì un diritto della Chiesa Cattolica. Studiate un po' di storia (quella vera e non quella ideologica che vi hanno insegnato) e capirete che questa modalità è stata scelta per risarcire la Chiesa di tutte le ingiuste confische dei beni ecclesiastici che sono state fatte nei secoli precedenti che costituivano una rendita per il mantenimento del clero
    Certo se poi ritenete che le confische fatte alla Chiesa siano state giuste e legittime allora ... non c'è speranza, mi piacerebbe solo sapere se voi sareste contenti che lo Stato vi portasse via la casa senza un motivo più che giustificato!

    ReplyDelete