IRAN: IL CONDANNATO A MORTE PIANGE SULLA SPALLA DEL BOIA

.
http://4.bp.blogspot.com/-MThPWt09vRY/UPwALC_cwOI/AAAAAAAAGw8/BHR2RBlzm2I/s1600/200113-tehran.jpg

Qualche giorno fa mi son preso la mia bella dose di "esagerato!" sul post del cappio al ristorante.
Ma tant'è...
Io quando vedo un cappio  non penso a vecchi film western e ambientazioni alla Sergio Leone... no, la mia mente va alle tante persone che quotidianamente vengono impiccate.
Penso a tutta quegli esseri umani che sentono spezzarsi il collo e semplicemente muoiono...

Stanno facendo il giro del mondo queste foto che arrivano dall'Iran (tanto per cambiare!!!) in cui si vede l'esecuzione di due ragazzi che hanno assalito un anziano in trada derubandolo.
Cosa c'è di diverso in queste foto (qui grandi) che le rendono così particolari?
Una di esse ritrae uno dei ragazzi che piange sulla spalla del boia che  a sua volta lo "consola" con una mano sulla spalla .
http://i.dailymail.co.uk/i/pix/2013/01/21/article-2265763-170D9643000005DC-741_964x615.jpgExecution: Iranian policemen prepare to publicly hang Mohammad Ali Sarvari in Tehran
E' questa reazione di disperazione di questo ragazzo che sta smuovendo la sensibilità della gente...
Io manco ci voglio pensare a cosa ti deve passare per la testa in quei momenti in cui sai per certo che da li a pochi minuti sarai morto...
Dall'Iran alla Cina, passando per l'Ameria sono inorridito dinanzi a uno stato che punisce uccidendo!

Non riesco a capire... la mia mente non lo accetta.
Shocking: Iranians witness the public execution of Alireza Mafiha and Mohammad Ali Sarvari in Tehran. The two men posted a video on YouTube in December showing them robbing and assaulting a man with a machete Death penalty: Alireza Mafiha is hanged in public from a crane in Iran's capital, Tehran

2 comments:

  1. Bruttissimo esempio di uno Stato che legalizza un omicidio. Orribile! Eri.

    ReplyDelete
  2. Che barbarie! Inaudito che nessuno faccia niente! Che gli Stati non si mobilitino! E dopo la fantomatica primavera araba siamo circondati da persone così: è terribile!

    ReplyDelete